Imipegati nel settore della cultura Iscrizione al registro degli imprenditori autonomi nel settore della cultura

Coloro che svolgono professioni specializzati e deficitarie possono registrare la propria presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Se svolgono autonomamente un'attività culturale o artistica , possono iscriversi al registro degli imprenditori autonomi nel settore della cultura.

Possono iscriversi al registro degli imprenditori autonomi nel settore della cultura a tali condizioni:
- svolgono una professione specializzata nel settore delle attività culturali (ai sensi dell'Articolo 4 della Legge sull'attuazione del pubblico interesse alla cultura)
- non sono pensionati e
- hanno una formazione professionale adeguata o con il lavoro svolto finora mostrano la capacità di svolgere questa attività.

La capacità di svolgere l'attività nel settore della cultura viene valutata in base alla documentazione presentata, da cui risulta la portata e la qualità della propria attività lavorativa negli ultimi tre anni:
· curriculum vitae,
· bibliografia (preferibilmente estratta da COBISS),
· elenco delle opere o realizzazioni artistiche,
· elenco di recensioni e pubblicazioni nella letteratura professionale.

L'iscrizione al registro degli imprenditori autonomi nel settore della cultura è legata al pagamento mensile obbligatorio dei contributi pensionistici e di invalidità, dell'assicurazione sanitaria obbligatoria e dei contributi a tutela dei genitori e all'occupazione.

Sulle richieste di iscrizione al registro decide il Ministro competente, previa consultazione con la Camera di Commercio e la commissione di esperti nel settore dell'attività del candidato.

Commenti