Aktivnost Trasferimento di armi in uno Stato membro dell'UE

La persona che intende trasferire armi nel territorio di altri Stati dell'Unione europea può farlo solo se in possesso di un porto d’armi europeo.

Su richiesta di un individuo che risiede nel territorio della Repubblica di Slovenia, l'autorità competente rilascia un porto d’armi europeo (documento di viaggio per armi), a condizione che l'individuo abbia già il porto d’armi per l’arma richiesta. Il porto d’armi europeo viene rilasciato con una validità di cinque anni. Oltre ad esso, la persona deve ottenere anche un’autorizzazione da parte delle autorità competenti degli Stati membri dell'Unione europea, attraverso i quali egli intende viaggiare.

Dovoljenje za nabavo in vnos orožja, delov orožja ali streliva v Republiko Slovenijo / Autorizzazione all'acquisto e all'introduzione d'armi, di parti d'armi o di munizioni nella Repubblica di Slovenia

 
Possibili modalità di consegna:
  • personale

Dovoljenje za nabavo orožja ali streliva v državi članici Evropske unije / Autorizzazione all'acquisto d'arma o di munizione in un paese membro dell'Unione Europea

 
Possibili modalità di consegna:
  • personale

L’unità amministrativa rilascia il porto d’armi europeo a condizione che per le armi registrate nel porto d’armi abbiate un permesso valido, l'autorizzazione al possesso di armi o altre licenze. Su richiesta, nel lasciapassare europeo si includono anche pistole ad aria compressa, archi e balestre.


Se per introdurre le armi è necessaria l’autorizzazione di uno Stato dell'Unione europea, lì dove si portano le armi (compreso il transito), l'autorità competente trasmette la domanda e il lasciapassare completo al Ministero degli Interni. Questi lo trasmette all'autorità competente dello Stato membro dell'Unione europea in modo che possa iscrivere l’autorizzazione nel lasciapassare e poi, seguendo lo stesso iter, lo restituisce al richiedente.


Tale autorizzazione non è necessaria per i cacciatori e i tiratori sportivi a condizione che l'arma sia registrata nel porto d’armi europeo e che questi abbiamo la prova che lo scopo del loro viaggio attiene alla caccia o ad attività sportive.


Gli Stati membri dell'Unione europea, in molti casi, rispetto alla Slovenia, hanno adottato criteri più severi per l'acquisizione e il trasferimento di armi. Si consiglia pertanto, prima del trasporto previsto di armi in un altro Stato membro dell'Unione europea, di verificare le condizioni d’ingresso delle armi presso le autorità competenti del paese in cui si viaggia, e presso la propria unità amministrativa.



Gli individui che risiedono in uno degli Stati membri dell'Unione europea, possono introdurre armi nella Repubblica di Slovenia se l’hanno registrata nel porto d’armi europeo e il loro ingresso sia stato preventivamente autorizzato dal Ministero degli Affari Interni. L’autorizzazione viene rilasciata per un periodo di un anno e si iscrive nel porto d’armi europeo. L’autorizzazione può essere prorogata per un anno. L’autorizzazione non viene rilasciata se esistono motivi di ordine pubblico o di sicurezza dello Stato.


Su domanda dell’individuo, l'autorità competente rilascia un’autorizzazione per l’esportazione di armi dalla Slovenia verso un altro Stato membro dell'Unione europea. Questa autorizzazione viene rilasciata se un individuo ha un adeguato porto d’armi e se, per l’esportazione delle armi, esiste il previo consenso degli Stati membri dell'Unione europea in cui si porta l'arma (se necessario).

Gli individui che risiedono nel territorio della Repubblica di Slovenia, possono acquistare armi di categoria A, B, C e D o munizioni in uno degli Stati membri dell'Unione europea e portarle nella Repubblica di Slovenia in base a un'autorizzazione d’acquisto di arma da fuoco e munizioni in uno Stato membro dell'Unione europea e previo consenso dell'autorità competente.

base giuridica

organi competenti

Commenti