Diritti e redditi famigliari Sussidio integrativo per i figli

Il sussidio integrativo per i figli è un introito integrativo per il sostentamento, l'educazione e l'istruzione del figlio.

Il diritto al sussidio integrativo per i figli può essere esercitato da uno dei genitori o da altra persona per il bambino che non ha superato l’età di 18 anni, che ha la residenza registrata e vive anche nella Repubblica di Slovenia.

Vloga za uveljavljanje pravic iz javnih sredstev/ Domanda per il riconoscimento dei diritti garantiti mediante fondi pubblici

 
Possibili modalità di consegna:
  • per via postale
  • personale

Obrazec za sporočanje sprememb/ Modulo di comunicazione per le modifiche dei dati inerenti ai diritti garantiti mediante fondi pubblici

 
Possibili modalità di consegna:
  • per via postale
  • personale

Esercizio del sussidio integrativo per i figli

Se il diritto al sussidio integrativo per i figli è esercitato entro 30 giorni dalla nascita del bambino, vi vene riconosciuto già dal mese di nascita del bambino. Se è esercitato dopo tale data, viene riconosciuto dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della richiesta.

A partire dal 1° dicembre 2018 le domande di proroga del diritto al sussidio integrativo per i figli non si presentano più, poiché i centri di assistenza sociale decideranno d’ufficio in merito a questo diritto per il futuro.

Il diritto al sussidio integrativo per i figli si riconosce per un periodo di un anno al massimo, cessa dal primo giorno del mese successivo da quando non sono più soddisfatte le condizioni.

Importo del sussidio integrativo

L'importo del sussidio integrativo è determinato in base alla classificazione della famiglia in una delle classi di reddito che sono determinate negli importi nominali. Nel determinare le condizioni per l'ottenimento del sussidio integrativo, si considera anche il patrimonio degli investitori sotto forma di beni immobili, veicoli, contanti, ecc.


L'importo del sussidio integrativo per i figli secondo il reddito medio mensile per persona:

reddito classe reddito mensile medio a persona ammonto del sussidio integrativo per i figli fino alla fine della scuola elementare o 18 anni (in euro) ammonto del sussidio integrativo per i figli nella scuola media, al massimo fino a 18 anni (in euro)
1. bambini 2. bambini 3 e successivi bambini

1. bambini 2. bambini 3 e successivi bambini
1
fino al 191,40

117,05

128,75

140,47

117,05 128,75 140,47
2
oltre il 191,41 fino al 319,01

100,08 110,63 121,12

100,08 110,63 121,12
3
oltre il 319,02 fino al 382,82

76,27 85,25 94,19
76,27 85,25 94,19
4
oltre il 382,83 fino al 446,62

60,16 68,64 77,28
60,16 68,64 77,28
5
oltre il 446,63 fino al 563,60

49,19 57,41 65,57
49,19 57,41 65,57
6
oltre il 563,61 fino al 680,56

31,17 39,01

46,81

31,17 39,01

46,81

7 oltre il 680,57 fino al 871,98
23,38 31,17 39,01

29,52 37,31 50,84

8 oltre il 871,99 fino al 1.052,76
20,36 28,16 35,95

23,43 31,23 40,85

Il diritto al sussidio integrativo è riconosciuto per il periodo di un anno al massimo. Il diritto cessa dal primo giorno del mese successivo da quando non sono più soddisfatte le condizioni per quest'ultimo.

Se il bambino in età prescolare di età inferiore ai quattro anni non è incluso nell'educazione prescolare in conformità con le norme che disciplinano gli asili, l’importo individuale del sussidio integrativo è aumentato del 20 %.

Per i bambini che vivono in una famiglia monogenitoriale, viene preso in considerazione un aumento del 30 % dei singoli importi del sussidio integrativo per ogni figlio. La famiglia monogenitoriale è un nucleo composto da un genitore con i figli quando l’altro genitore è morto e il figlio non percepisce da quest’ultimo alcuna retribuzione per il mantenimento o l’altro genitore è sconosciuto o quando il figlio non percepisce effettivamente alcuna indennità di mantenimento dall’altro genitore.

Quando esiste un'elevata probabilità che la famiglia non utilizzi il sussidio integrativo per gli scopi prefissati mettendo in pericolo la sicurezza socioeconomica del figlio, il centro di assistenza sociale può decidere che il sussidio integrativo non sia versato in contanti, bensì sotto forma di beni sulla base di un buono d’ordine per prodotti concreti, il pagamento di singole fatture e simili.

Commenti